S.I.A.E.: allo studio un accordo innovativo per il web

“Ogni persona ha il diritto di venire remunerata per il lavoro compiuto. Questo diritto vale anche per gli autori delle opere dell’ingegno nel momento in cui vengono utilizzate anche su Internet.Il diritto d’autore non è una tassa, ma la remunerazione del lavoro dell’autore e la tutela di tale diritto spetta alla Siae che sta lavorando per consentire lo scaricamento legale delle opere dal web”.
E’ quanto ha affermato il Presidente Siae, Giorgio Assumma intervenendo a un convegno organizzato dalla Cgil, alla Casa del Cinema a Roma, sulla crisi dell’occupazione nel settore dello spettacolo,dove si è discusso di scaricamento illegale delle opere artistiche dalla rete.
“La Siae si sta impegnando nell’attività di formazione con un ampio ciclo di seminari sul diritto d’autore in molte scuole di ogni ordine e grado in tutta Italia per far comprendere che scaricare le opere da Internet è illegale, ma la Siae soprattuto sta stringendo un accordo che coinvolgerà tutta la filiera dei servizi sulla rete; – ha detto il Presidente Assumma – per il momento si tratta solo di un progetto, ma potremmo essere i primi in Europa a raggiugnere un simile accordo”.
Il Presidente Assumma ha anticipato che, secondo la rilevazione dei dati che compie ogni anno la Siae e che sarà pubblicata entro pochi giorni, il consumo culturale dei beni culturali è in crescita e non subisce danni conseguenti alla crisi.
Guglielmo Epifani, segretario generale della Cgil ha denunciato l’emergenza del settore cultura e spettacolo, in particolare nel settore occupazionale, e ha annunciato: “Credo sia necessario – ha detto Epifani – convocare gli stati generali della cultura, tanto più che siamo in Italia dove, più che in ogni altro Paese, più cultura significa più turismo e più occupazione”.
Oltre a Silvano Conti, Coordinatore Nazionale Produzione Culturale e Spettacolo SLC-CGIL, hanno partecipato sottolineando l’importanza del settore cultura e spettacolo per l’economica intera della nazione, i parlamentari, On. Emilia De Biasi, VII Commissione Cultura e l’ On. Antonio Borghesi XI Commissione Lavoro.
Una situazione di grande difficoltà per i teatri e le organizzazioni musicali è stata illustrata dai Sovrintendenti Francesco Giambrone, Francesco Ernani, Sergio Escobar.
In particolare Riccardo Tozzi, Presidente Produttori cinematografici (Cattleya) ha sottolineato che la pirateria su Internet sta distruggendo l’industria cinematografica e che è ugente trovare soluzioni adeguate a livello legislativo.
Per l’ENPALS è intervenuta con proposte di maggiore semplificazione Titti Di Salvo.
Fonte: SIAE

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.