Rinvio a giudizio di 205 persone per la truffa contro IMAIE: l’apprezzamento di Nuovo IMAIE

Nuovo IMAIE, il nuovo Istituto per la Tutela dei Diritti degli Artisti Interpreti Esecutori, ha preso atto del rinvio a giudizio di ben 205 persone, richiesto dal pubblico ministero Luca Tescaroli, con le accuse di concorso in truffa, riciclaggio e falso in scrittura privata, ai danni del vecchio Imaie, l’istituto mutualistico dichiarato estinto con decreto del Prefetto di Roma il 14 luglio del 2009, a seguito delle indagini giudiziarie condotte dopo la denuncia (venuta dall’interno dell’istituto stesso) su alcune irregolarità gestionali.
“Il Nuovo Imaie è nato sulle ceneri del vecchio istituto ” precisa Andrea Miccichè, Presidente del nuovo ente ” ed è nato proprio perché il vecchio Imaie non è riuscito a raggiungere i propri scopi istituzionali per una incapacità gestionale dei vecchi amministratori”.
“L’istituto che presiedo ” prosegue Miccichè ” e le migliaia di artisti che sono ad esso associati sono in attesa da anni di conoscere il risultato delle indagini avviate dalla Procura della Repubblica. Al di là delle tante parole sino ad ora spese e dei tanti comunicati più o meno finalizzati a stravolgere la realtà , un dato sta emergendo in modo difficilmente confutabile: la Procura della Repubblica ha ritenuto fosse stata perpetrata una truffa ai danni dell’istituto da oltre 200 falsi artisti ed il Prefetto di Roma (che ha estinto il vecchio istituto) ha valutato grave la circostanza che gli amministratori dell’epoca non fossero stati in grado di accorgersene”.
“Credo ” conclude il Presidente del Nuovo Imaie – che, finalmente, sia giunto il momento di apprezzare il lungo e duro lavoro che il nuovo ente ” in piena discontinuità con il vecchio ” sta compiendo, per creare un istituto dotato di regole certe, costruite in contraddittorio e grazie alla partecipazione di tutte le principali associazioni rappresentative degli artisti”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.