Rinnovato l’accordo tra Siae e associazioni dei Dj

Firmato il 28 settembre scorso, presso la Direzione Generale della SIAE in Roma, il rinnovo dell’Accordo tra la SIAE e le Associazioni di categoria dei disc jockey (A-DJ, AID, ANPAD, ASSODEEJAY) relativo alla licenza per le “copie-lavoro”, cioè le riproduzioni su supporti vergine o su memorie digitali di opere musicali registrate su supporti in commercio o in file digitali lecitamente acquisiti, effettuate dai DeeJay ai fini del loro uso nel corso delle serate.
Il rinnovo dell’accordo riguarda il periodo 1.7.2010-31.12.2011 e pone termine al periodo di sperimentazione di questa innovativa licenza e della relativa procedura di autorizzazione, pressoché integralmente on line. Conclusa con successo la sperimentazione (iniziata nel dicembre 2008) la Licenza Copie-lavoro DJ costituisce ora un adempimento consolidato e di carattere ordinario.
Ad oggi sono attive più di 1.700 licenze.
L’intesa inoltre sancisce il “blocco” delle tariffe fino al 31.12.2011 al fine di favorire la più ampia e definitiva diffusione della licenza in questo settore di utilizzazione delle opere musicali.
L’accordo è stato siglato per la SIAE dal Presidente Giorgio Assumma e per le associazioni di categoria dei Disc Jockey da Deborah De Angelis per l’A-DJ, Valentino Naso per l’ AID, Domenico Scuteri (coadiuvato dall’Avv. Francesco Ruscio) per l’ ANPAD e Mario Di Gioia per ASSODEEJAY.
Fonte: www.siae.it
Hanno inoltre aderito all’accordo, come parti non negoziali, l’Unione Nazionale Compositori Librettisti Autori – UNCLA (Pino Amendola) e l’ Associazione Autori Compositori e Piccoli Editori – ACEP (Vincenzo Barbalarga). Pur non presente all’incontro ha confermato la propria adesione come parte non negoziale anche la Associazione Italiana Promozione Musicale AIPM (Enrico Chiapparoli).

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.