Rinnovato l’accordo tra AFI e SCF per la collecting dei diritti a compenso

Rinnovato l’accordo tramite il quale AFI (Associazione Fonografici Italiani, che rappresenta attualmente 147 etichette musicali indipendenti) affida ad SCF il mandato di rappresentanza nella gestione e nella raccolta dei diritti connessi ex artt. 73 e 73-bis l.d.a.
“Questo accordo è il segno di una nuova era di coesione tra le aziende discografiche Multinazionali e quelle Indipendenti, per rafforzare la raccolta del diritto connesso e dare più valore alla musica italiana”, ha dichiarato Leopoldo Lombardi, Presidente di AFI.
“Il rinnovo dell’accordo con AFI ” ha commentato Enzo Mazza, Presidente di SCF ” rafforza le basi per un ulteriore presidio del mercato dei diritti connessi in Italia, settore sempre più strategico per l’industria musicale e in costante sviluppo nel nostro Paese”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.