Rinnovata l’intesa tra associazioni delle emittenti radiofoniche locali e i produttori fonografici

Siglato a Milano, il 21 novembre scorso, l’accordo tra AERANTI-CORALLO, FRT e SCF ‘ Società Consortile Fonografici relativamente all’utilizzo di musica registrata da parte delle emittenti radiofoniche locali.
La legge sul diritto d’autore prevede infatti, per l’utilizzo, di musica registrata, un compenso da corrispondere agli aventi diritto tra i quali gli Artisti Interpreti ed Esecutori e i Produttori Fonografici (rappresentati da SCF).
L’accordo fa seguito al precedente triennale ed avrà durata di sei anni, consentendo a un settore ampio e significativo come quello della radiofonia locale un utilizzo legittimo della musica registrata.
“Siamo soddisfatti per il rinnovo dell’accordo con la SCF, che si inquadra tra gli atti necessari per legge delle emittenti radiofoniche locali. La convenzione, inoltre, sulla base dell’esperienza dell’accordo in scadenza, ha individuato clausole contrattuali per migliorare ogni aspetto dei rapporti tra le emittenti radiofoniche locali e le case discografiche” ha affermato Marco Rossignoli, Coordinatore AERANTI-CORALLO.
“Il rinnovo della convenzione SCF – FRT è un atto dovuto nel rispetto delle normative di settore, ma è anche un momento significativo per le imprese radiofoniche che riaffermano così la loro volontà di progredire e stare sul mercato in piena legalità e trasparenza” ha dichiarato Roberto Giovannini, Presidente Associazione Radio FRT.
“Siamo particolarmente soddisfatti: questa intesa dimostra ancora una volta la validità della collaborazione tra associazioni della radiofonia locale e produttori fonografici offrendo nel contempo certezze e facilità di legittimazione alle emittenti radiofoniche”. ha affermato Gianluigi Chiodaroli, Presidente di SCF.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.