Raggiunto un accordo USA/UE sulla compensazione dei diritti per i musicisti europei

Gli Stati Uniti e la Comunità Europea hanno finalmente raggiunto un accordo in merito alla compensazione dei diritti dovuti ai musicisti europei.
Grazie all’accordo, gli Stati Uniti si sono impegnati a fornire un contributo finanziario allo scopo di aiutare i progetti e le attività volte a promuovere gli autori europei, i fondi saranno richiesti direttamente al Congresso e serviranno a finanziare un progetto della durata di tre anni.
Lo scorso anno la WTO aveva dichiarato parte del Copyright Act americano del 1998 illegale, in quanto esimeva molti locali pubblici dall’obbligo di versare delle royalty per la musica che utilizzavano.
I musicisti europei hanno stimato che le perdite ammontano a circa 27 milioni di dollari all’anno.
Rimane comunque la necessità per gli Stati Uniti di modificare le previsioni del Copyright Act, come dichiarato dal Commissario per il Commercio europeo Pascal Lamy.

La redazione – Fonte: The Associated Press

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.