Presentati al MOA i risultati della campagna “Rispettiamo la Creatività ” anno scolastico 2009 – 2010 che ha coinvolto oltre 20.000 giovani delle scuole secondarie di I° grado

Il 18 settembre si è svolto al MOA di Cernobbio il convegno di presentazione dei risultati della campagna di sensibilizzazione “Rispettiamo la Creatività ” anno 2009 – 2010.
Insieme a Isabella Longo, coordinatrice della campagna, Filippo Gasparro per SIAE – Società Italiana Autori ed Editori – e Franco Bixio per AFI – Associazione dei Fonografici Italiani – hanno presentato contenuti, dati e obiettivi del progetto educativo che AFI e SIAE, partner italiani di EMCA, stanno portando nelle scuole secondarie di primo grado italiane con il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione.
Dopo il saluto di benvenuto del Presidente dell’AFI Leopoldo Lombardi, che ha ribadito il sostegno dell’Associazione alla campagna, sottolineandone l’importanza e la valenza culturale, è stata la volta di Isabella Longo che ha presentato i contenuti del progetto e i dati qualitativi e quantitativi sui risultati dell’anno 2009 ” 2010, dai quali è emerso l’importante successo ottenuto nelle scuole, sia in termini di giovani e di insegnanti coinvolti che in termini di apprezzamento dei contenuti didattici prodotti.
“Rispettiamo la Creatività ” si propone di diffondere, tra i giovani, la conoscenza dei principi che regolano il mondo della musica e l’importanza dei diritti che tutelano i suoi protagonisti, attraverso la distribuzione gratuita di un KIT didattico destinato agli insegnanti. I 700 kit realizzati e distribuiti nell’anno scolastico 2009 ” 2010 sono stati oggetto di attività didattica per oltre 20.000 ragazzi delle scuole secondarie di primo grado di Lombardia, Lazio, Piemonte, Sicilia e Campania; gli insegnanti coinvolti hanno espresso ottime valutazioni in merito ai contenuti del KIT sottolineando che l’iniziativa ha destato grande interesse e grande partecipazione da parte dei ragazzi. Il progetto ha coinvolto anche le famiglie (indotto complessivo è pari a circa 50.000 unità ) invitate a rispondere a dei questionari di riscontro forniti attraverso il Kit.
Il successo dell’iniziativa è dato soprattutto dal messaggio che si propone di diffondere: un messaggio volto a far comprender ai giovani come, quanto e perché tutelare la creatività significhi tutelare la nostra cultura, il lavoro di milioni di persone e il futuro della musica.
Filippo Gasparro e Franco Bixio hanno quindi ribadito la necessità di accrescere la cooperazione pubblica e privata in ambito di campagne informative e di sensibilizzazione al rispetto della creatività , sottolineando che è la stessa Comunità Europea a chiedere agli stati membri una maggiore incisività nelle azioni educative. La campagna “Rispettiamo la Creatività ” è l’unica azione educativa europea che porta nelle scuole un KIT didattico e che si propone di raggiungere, in modo capillare, insegnanti, giovani e famiglie, chiamati anche ad esprimere le proprie valutazioni e a dare i propri suggerimenti. Un progetto, quindi, che vede la partecipazione attiva di scuole e famiglie e che attua un piano di sensibilizzazione capace di dare risultati tangibili e concreti.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.