Presentata a Milano la seconda edizione di MEI Supersound

Si è svolta il 13 settembre scorso presso la Fnac di Milano la conferenza di presentazione della seconda edizione del Mei Supersound, il meeting della Rete dei Festival, la vetrina della nuova musica emergente italiana, che si terrà a Faenza dal 28 al 30 settembre.
Giordano Sangiorgi, patron del Mei ed ideatore del Supersound, ha sottolineato l’importanza di scegliere la Fnac come location della conferenza stampa: la direzione centrale della catena ha annunciato -infatti- di voler effettuare consistenti tagli al personale in tutta Europa e gli oltre 600 dipendenti italiani vedono il loro posto di lavoro messo seriamente a rischio.
In questo momento di crisi, Sangiorgi ha anche evidenziato come l’industria culturale versi in condizioni sempre peggiori. In particolare, i musicisti indipendenti si trovano in una situazione paradossale: sono diventato veri e propri “Operai della nuova cultura digitale”: producono, infatti, contenuti (video, canzoni in streaming, album in free download…) che fruttano contatti, introiti pubblicitari e quotazioni in borsa ai Social Network. Tali piattaforme, però, non riconoscono agli artisti un corrispettivo economico per il loro lavoro, o lo fanno solo in forma minima.
La provocatoria proposta del Mei è quella di uno “sciopero dei contenuti multimediali” finché i Social Network non cambieranno la loro politica corrispondendo ai musicisti un giusto riconoscimento economico.
Infine, Giordano Sangiorgi ha annunciato che il Mei Supersound 2012 sarà dedicato alla figura di Renato Nicolini, Assessore alla Cultura del Comune di Roma che, nella seconda meta degli anni settanta, ha portato la cultura nelle piazze e nei centri storici. “Siamo tutti suoi figli e tutte le Amministrazioni Comunali dovrebbero sempre seguire il suo esempio, ancora di più in un periodo difficile come questo” ha dichiarato Sangiorgi.
Il festival per la valorizzazione della nuova musica emergente italiana, dal 28 al 30 settembre a Faenza, prevede tra gli ospiti Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli Orrori, Nobraino, Le Maschere di Clara, Cristina Dona’, Zibba, Checco Zalone, Piotta & Le Braghe Corte per Ancora in Piedi, Paolo Belli, Sergio Sgrilli, Maria Antonietta, Lo Stato Sociale, Marco Guazzone, Foxhound, Roberto Angelini, Roberta Di Lorenzo, Eva Poles, Ilenia Volpe, Evy Arnesano,Cisco, Gattamolesta, Med Free Orkestra, l’Orchestra di Piazza Vittorio, la Banda Adriatica, la Banda di Piazza Caricamento, la Brigata Internazionale di Daniele Sepe, l’Orchestra Multietnica di Arezzo, l’Orchestra di Porta Palazzo, l’Orchextra Terrestre, l’Orchestra Multietnica Furastè, l’Orchestra Multietnica Mediterranea, Frida Neri, Liana Marino, Iotatola e tantissimi altri nomi della nuova scena indipendente ed emergente italiana.
La Siae sarà presente al Mei anche in questa edizione e assegnerà due riconoscimenti dedicati alla musica indipendente: il Premio per il Miglior Giovane Talento, assegnato al gruppo Lo Stato Sociale per il disco “Turisti della democrazia”, pubblicato da Garrincha Dischi, e il premio per la Miglior Web Indie musicale, assegnato alla Bymysidewebseries per il web movie italiano “ByMySide”. I riconoscimenti saranno consegnati, rispettivamente, sabato 29 settembre al Teatro Masini e domenica 30 settembre nella sala del Consiglio Comunale di Faenza.
Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito www.audiocoop.it e www.meiweb.it
Fonte: www.siae.it

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.