Più musica legale con l’accordo SIAE per il nuovo servizio Amazon Cloud

Accordo tra Società Italiana Autori Editori (SIAE) e Amazon per il nuovo servizio di Cloud., grazie al quale cresce l’offerta di servizi “cloud based” in Italia.
“Il servizio di Amazon Store e Cloud- dichiara il Direttore Generale della SIAE Gaetano Blandini- è destinato ad aumentare l’offerta di contenuti legali in Italia. Siamo fiduciosi che, ampliando la scelta dei consumatori, è possibile migliorare il mercato italiano della musica digitale in generale, a beneficio sia del pubblico che dei titolari dei diritti”.
In pratica la nuova funzionalità messa a disposizione dei clienti del servizio Amazon Cloud consentirà a chi acquista un brano, di poterne contemporaneamente avere una copia privata nei device, come computer, cellulare, tablet, collegati al suo account Amazon. In più, con le funzioni di “Scan and Match” il servizio di Amazon opera l’analisi di tutti i file musicali dell’utente e li abbina con i file esistenti nel proprio data base, ai fini del successivo streaming on demand all’utente stesso.
Con Amazon Cloud come già con Apple per iCloud, la SIAE spiana la strada ad una più facile e flessibile fruizione legale dei contenuti musicali, al passo con le caratteristiche di mobilità e accessibilità che i consumatori nativi digitali maggiormente gradiscono.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.