Petizione on-line per il diritto di seguito

La Cisac ed il Gesac, le confederazioni delle società di autori internazionali ed europee invitano gli autori di tutto il mondo a sostenere la petizione lanciata in rete da EVA – European Visual Artists in favore del diritto di seguito, ovvero il diritto degli autori delle arti visive a percepire una percentuale sul prezzo di vendita degli originali delle proprie opere in occasione delle vendite successive alla prima da parte di case d’asta o gallerie.
Questo diritto, che in alcuni Paesi del mondo è riconosciuto già da molti anni, non esiste ancora in alcuni dei maggiori mercati d’arte come gli Stati Uniti e la Cina. E’ invece di fondamentale importanza che in un contesto ormai globalizzato le regole siano armonizzate e che gli artisti e i loro eredi possano beneficiare della ricchezza creata dalla rivendita delle loro opere e così trarre sostentamento dal loro lavoro creativo.
La campagna ha lo scopo di sensibilizzare le delegazioni che parteciperanno nel prossimo dicembre alle riunioni del Comitato permanente dell’OMPI sul diritto d’autore e diritti connessi per rendere obbligatorio nell’ambito della Convenzione di Berna il rispetto del diritto di seguito.
Fra i testimonial dell’iniziativa, Hervé di Rosa (attuale presidente del CIAGP della CISAC – International Council of Creators of Graphic, Plastic and Photographic Arts) e Frank Stella, ex presidente del CIAGP.
E’ possibile leggere il testo della petizione e aggiungere la propria firma sul sito www.resale-right.org.
Fonte: www.siae.it

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.