Online il n. 1 del 2013 della rivista Vivaverdi

E’ stato pubblicato sul sito Siae il numero 1 (gennaio-marzo) della rivista “Vivaverdi. Il giornale degli autori e degli editori”.
Dall’inizio del 2012 la rivista ha abbandonato il formato cartaceo per una più rapida e immediata consultazione digitale. La rivista si può scaricare nella sezione “Edicola” del sito della SIAE.
In questo trimestrale di 53 pagine, la copertina è dedicata al bicentenario della nascita di Verdi, preludio a un ampio articolo di Sandro Cappelletto sul grande musicista, un servizio nel quale si celebrano l’importanza e l’attualità delle composizioni verdiane create in connubio con la nascita dell’Italia.
Questo numero si apre con un editoriale di Gianluigi Rondi, il Commissario Straordinario, che saluta il nuovo Consiglio di Sorveglianza della Siae eletto il 1° marzo. Sulla Giornata elettorale che ha reso possibile il ripristino degli Organi Sociali è imbastito un racconto che spiega lo stretto connubio tra i vari autori anche appartenenti a liste diverse.
Segue una carrellata di ritratti su personaggi come Mauro Pagani, direttore del Festival di Sanremo, intervistato da Oscar Prudente, come Filippo Timi che svela i segreti del suo “Don Giovanni” a Margherita Parmigiani, come Andrea di Robilant che descrive ad Alberto Ferrigolo le trasformazioni del mondo editoriale. Si parla poi dell’impatto provocato dallo sviluppo delle app in un commento di Valerio Magrelli che sottolinea i condizionamenti, oltre ai vantaggi, dell’innovazione tecnologica.
Un focus sulla mostra alla Biblioteca del Burcardo, in programma fino al 30 maggio, di bozzetti, stampe e acqueforti di scenografie è curato da Maria Teresa Iovinelli.
Oltre a molti altri ritratti e indicazioni sulle novità della cultura e dello spettacolo si aggiungono le consuete pagine dall’interno con tutte le notizie riguardanti le attività per gli associati.
http://www.siae.it/Edicola.asp?click_level=0500.0300.0200&link_page=stampa_BollettinoArticoliERubriche.htm&open_menu=yes

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.