Musica: petizione artisti italiani per tutela creativita’ nell’era digitale

Milano – Oltre sessanta artisti italiani hanno firmato una petizione per la creatività nell’era digitale che è stata consegnata ieri alle maggiori istituzioni dello Stato.
La petizione affronta il tema della musica legale in rete e le false demagogie che circondano il dibattito sulla musica e la rete.
I firmatari delle petizione si augurano che, tramite le tecnologie, il pubblico abbia il più ampio accesso alle opere ma allo stesso tempo ritengono che, come sia normale pagare una connessione a Internet, un computer o il trasporto, sia logico remunerare anche coloro che creano e producono i contenuti.
Tra gli artisti firmatari, Biagio Antonacci, Giorgia, Andrea Bocelli, Eros Ramazzotti, Ligabue, Tiziano Ferro, Elisa, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Antonello Venditti e moltissimi altri. Una petizione con lo stesso contenuto è stata promossa nei giorni scorsi anche in Francia ottenendo le firme dei maggiori artisti d’Oltralpe.

Ecco il testo completo della petizione e l’elenco degli artisti firmatari ad oggi:

– SI alla musica legale su internet

– NO al furto della musica

– SI alla copia personale NO alla “pirateria” personale

– SI, noi artisti, musicisti e autori desideriamo che il nostro pubblico abbia l’accesso piຠampio possibile alle nostre opere

– NO alla demagogia e all’ipocrisia della ‘musica gratis’ in rete. E’ normale pagare un computer, una connessione o un abbonamento, il trasporto… e rubare i contenuti, la nostra creatività ‘

– SI al rapido sviluppo e alla promozione di servizi legali per la distribuzione di musica online

– NO, non troviamo normale che il frutto della nostra creatività sovvenzioni lo sviluppo della banda larga o l’accesso alla rete

– SI, noi vogliamo continuare a negoziare liberamente i nostri diritti con i produttori

– NO alla licenza legale per il peer to peer

– SI a internet che permetta a tutti di comunicare, di moltiplicare l’offerta e l’accesso alle opere e a remunerare coloro che creano e che producono.

Biagio Antonacci – Andrea Bocelli – Samuele Bersani – Eros Ramazzotti Luciano Ligabue – Antonello Venditti ‘ Elisa ‘ Giorgia – Tiziano Ferro – Gianni Morandi ‘ Luca Carboni ‘ Gigi D’Alessio – Piero Pelù – Lucio Dalla – Raf- Massimo (Max) Pezzali – Albano Carrisi – Rosalino Cellamare (Ron) – Sergio Cammariere – Francesco Renga – Mango – Chiara Iezzi (Paola & Chiara)- Paola Iezzi (Paola & Chiara) – Sergio Cammariere – Toto Cutugno – Tullio De Piscopo – Gigi Di Agostino – Federico Zampaglione – (Tiromancino) ‘ Bobby Solo – Francesco Tricarico – Neffa ‘ Enzo Jannacci – Paolo Jannacci – Ivan Cattaneo – Marina Fiordaliso ‘Amalia Grè’ Mietta- Annalisa Minetti – Tommaso Zanello (Piotta) ‘ Adriano Pappalardo – Raiz – Gianni Fiorellino – Mario Rosini – Anna Tatangelo – Silvio Uboldi ‘ Linda Valori – Gianpaolo Viani – Antonio Calò (Bungaro) – Daniele Groff – Dolce Nera – Patrizia Laquidara – Marco Ghislandi – Diego Leoni – Paolo Martella – Ruben Paganelli – Angelo Pandolfi – Paola Peroni – Marco Piraccini – Stefano Raffaini – Fabrizio Rubessi’ – Simona Bencini – Massimo Chiti Conti – Massimiliano Colombo – Roberto Feltracco

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.