Le associazioni di categoria contestano gli aumenti del prezzo dei CD audio

Dopo gli aumenti sui CD decisi da Sony, insieme a Emi e Universal, Fismed-Confesercenti-Vendomusica e Ancra-Confcommercio, hanno deciso unitariamente di inviare una lettera alle tre aziende, nella quale si esprime una forte critica insieme alle preoccupazioni della categoria circa gli effetti negativi che si avranno su un mercato già in forte flessione delle vendite e l’imminente introduzione dell’Euro.
“Gentili Presidenti, con vero disappunto le scriventi associazioni osservano che fra il mese di luglio ed i primi giorni di settembre le Vostre aziende hanno deciso di modificare i listini, con aumenti variabili dei CD che oscillano dalle 500 alle 1.000 lire, costringendo, conseguentemente, i negozianti di dischi a vendere questi prodotti a non meno di 42.000 lire.
La Fismed-Confesercenti, Vendomusica e Ancra-Confcommercio esprimono sincero sconcerto a fronte di tale scelta, poiché va ad inserirsi in una fase in cui il mercato discografico registra una forte contrazione delle vendite, con ciò indebolendo, peraltro, la battaglia volta a combattere la pirateria musicale.
Vi è poi da sottolineare l’inopportunità di tali aumenti, anche in virtù delle preoccupazioni espresse dalla Commissione Europea (che proprio nei giorni scorsi ha sollecitato gli Stati membri a compiere monitoraggi più frequenti dei prezzi con cadenza settimanale) e dal Governo italiano che sollecita l’impegno di tutte le componenti economiche per un congelamento dei prezzi nel periodo Settembre 2001-Febbraio 2002, non soltanto per evitare un rialzo dell’inflazione, ma soprattutto per rendere più neutrale il passaggio all’Euro.
Confermando nuovamente la loro ferma contrarietà , le scriventi associazioni chiedono il rinvio, per lo meno alla seconda metà del 2002, dell’applicazione dei nuovi listini e sollecitano un urgente incontro, informando che, in caso di mancato riscontro, si vedranno costrette a denunciare tali aumenti ai livelli istituzionali competenti.
Norina Vieri Presidente Nazionale Fismed-Confesercenti
Arnaldo Albini Colombo Presidente Nazionale Vendomusica
Francesco Panerai Presidente Nazionale Ancra-Confcommercio”

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.