La Siae sostiene Telethon nella lotta alle malattie genetiche

La Società Italiana Autori Editori (SIAE) ha scelto di essere al fianco della Fondazione Telethon sottoscrivendo un protocollo d’intesa per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche. Dal 15 ottobre al 31 dicembre la SIAE riceverà le donazioni per Telethon presso i suoi oltre 650 sportelli in Italia, coinvolgendo nella raccolta il personale della propria rete territoriale.
La Società , che svolge un’attività di tutela del diritto d’autore per oltre 90 mila associati tra musicisti, editori, autori di teatro, cinema, radio e tv, si è impegnata con un accordo triennale a favore della ricerca scientifica. Il protocollo, che sancisce la collaborazione, è stato firmato oggi a Roma dal Presidente di Telethon Susanna Agnelli e dal Presidente della SIAE Giorgio Assumma nel corso di un incontro al quale ha partecipato anche Milly Carlucci, storica conduttrice della maratona televisiva (quest’anno in programma sulle reti Rai dal 12 al 14 dicembre) ma anche madrina dell’iniziativa.
La Signora Agnelli ha espresso grande soddisfazione per l’impegno assunto dalla SIAE: “Sono questi i giusti presupposti per aiutare Telethon a perseguire la sua missione: solo attraverso il coinvolgimento di tutti riusciremo a far crescere la raccolta, indispensabile per finanziare i nostri ricercatori. Gli ultimi successi della ricerca sono motivo di grande soddisfazione ma richiedono maggiori investimenti per la fase terapeutica, assai vicina per alcune patologie. Mi auguro che l’esempio della SIAE sia seguito da tanti altri enti”.
Il Presidente Assumma ha a sua volta dichiarato: “Credo che ognuno di noi debba fare qualcosa per sensibilizzare i cittadini sui temi della solidarietà sociale e la SIAE vuole farlo attraverso i suoi uffici presenti su tutto il territorio italiano. Spero che in tanti rispondano al nostro appello: il nostro personale, gli associati e tutti coloro che utilizzano i servizi forniti dalla rete territoriale della SIAE”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.