La fiera Più libri più liberi resterà a Roma

Più libri più liberi, la fiera nazionale della piccola e media editoria, resterà a Roma. La conferma viene dopo l’intesa raggiunta oggi a Roma nel corso del tavolo di lavoro per la manifestazione, costituito oltre che dall’Associazione Italiana Editori (AIE), organizzatrice dell’evento, da Roma Capitale, Provincia di Roma, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività culturali e riunitosi nella sede dell’assessorato guidato dall’assessore alla Politiche culturali e Centro storico Dino Gasperini.
“Siamo soddisfatti ” ha commentato al termine della riunione il presidente di AIE Marco Polillo -. La riunione ha confermato la grande attenzione delle Istituzioni locali e del Ministero a questo appuntamento, ritenuto da tutti fondamentale per la tutela del pluralismo culturale nel nostro Paese, e ancor più significativo in un momento come questo, particolarmente difficile per l’editoria e per il libro. Le Istituzioni hanno ritenuto di stringersi attorno alla manifestazione per garantirne con il loro sostegno la continuità “.
L’undicesima edizione della manifestazione di svolgerà dal 6 al 9 dicembre, come sempre al Palazzo dei Congressi dell’EUR.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.