#Jazz4LAquila: 12 ore di musica e solidarietà il 6 settembre

La Società Italiana degli Autori ed Editori è orgogliosa di sostenere in qualità di Main Sponsor la lunga maratona jazz che si terrà domenica 6 settembre a L’Aquila, animando il centro storico della città, che porta ancora i segni del terribile terremoto del 2009.

SIAE è da sempre vicina a L’Aquila. Siamo felici e orgogliosi di sostenere questa grande manifestazione di solidarietà, che coinvolge il meglio della musica jazz italiana, e di dare il nostro contributo concreto per la rinascita culturale di questa meravigliosa città” dichiara Filippo Sugar, Presidente designato SIAE.

La maratona musicale prenderà avvio alle ore 12,00 per terminare intorno alla mezzanotte. Seicento musicisti (grandi maestri e nuovi talenti, gruppi e solisti, orchestre e marching band), un centinaio di concerti, street parade e un dj set, ventuno postazioni tematiche. Dal Castello cinquecentesco alla Fontana delle 99 cannelle, passando per il chiostro di San Domenico e la chiesa di San Bernardino, tutto il centro storico verrà animato con gli standard e le improvvisazioni degli strumentisti per riportare l’attenzione sulla città.

Sarà un’adunata foltissima di tutto il mondo del jazz, che ormai in Italia rappresenta una vera forza nel panorama culturale, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Il ricchissimo programma è disponibile sulla pagina web https://siae.it/Jazz4LAquila del sito SIAE che, oltre a fornire informazioni su chi suona e sulla mappa interattiva dei concerti con gli orari, permette anche di seguire il live twitting. L’evento vuole coinvolgere il mondo della musica, ma soprattutto tanto pubblico per ridare a L’Aquila fiducia nel futuro. L’hashtag per condividere l’evento è #Jazz4LAquila.

JAZZ E SIAE, UN DUETTO DI QUALITA’ – Il rinnovato interesse di SIAE per i giovani autori italiani è testimoniato dalle tante iniziative per la tutela del diritto d’autore e la valorizzazione dei talenti emergenti: dall’iscrizione gratuita offerta agli autori di età compresa tra i 18 e i 31 anni al nuovo sito internet, www.siae.it, più utile e interattivo, dove si spiega cos’è il diritto d’autore e perché valga la pena difenderlo. Ma anche dalla grande attenzione data ai nuovi fermenti dell’universo jazzistico, sia aiutando la realizzazione di rassegne (da Una striscia di terra feconda a Umbria jazz) sia promuovendo iniziative come bandi di concorso e borse di studio. Nel novembre 2014 SIAE ha contribuito alla riapertura della Casa del Jazz a Roma, un luogo simbolico della lotta alla mafia (una storica villa confiscata a un boss criminale e restituita alla città) e una platea interessante per le nuove proposte musicali. Il maestro Danilo Rea rappresenta SIAE nel comitato d’indirizzo della struttura. Per la Festa della musica 2015, SIAE ha promosso la Bridge Jazz Marathon per Telethon al Ponte della Musica Armando Trovajoli. In autunno ci sarà la proclamazione e l’esibizione dei tre vincitori del Premio SIAE “Libera il Jazz”, riservato a opere inedite per combattere la mafia con la cultura, con le idee e le sonorità dei giovani compositori. Sarà pubblicato anche un cd con la registrazione della serata finale.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.
Precedente XXVIII incontro di Aida, Segni di qualità del cibo e proprietà intellettuale, Milano, 11 e 12 settembre 2015
Prossimo “Libro in chiaro”, i libri di scuola con la carta d’identità
Exit mobile version