Istat, calano le vendite di radio, tv e strumenti musicali

L’Istat ha diffuso lo scorso 24 febbraio un comunicato riguardante le vendite al dettaglio di prodotti alimentari e non alimentari, che hanno fatto registrare un calo generalizzato dell’1% rispetto al trimestre precedente.
Per quanto riguarda i prodotti non alimentari, le diminuzioni maggiori riguardano i gruppi “Elettrodomestici, radio, tv e registratori” (-11,3%) e “Supporti magnetici, strumenti musicali” (-7,8%).
“Cartoleria, libri, giornali e riviste” scende del 4,6%, “Foto ottica e pellicole” del 6,3% e “Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia” del 2,4%, un segnale che la recessione colpisce anche i prodotti tecnologici e per l’intrattenimento.
Fonte: www.siae.it

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.