Investing in Music: il report IFPI disponibile in italiano nel sito FIMI

Le case discografiche hanno sfidato la crisi economica globale, investendo in artisti e nuovo repertorio, così come emerge dal report internazionale “Investing in Music”, ora disponibile anche in lingua italiana e aggiornato con una breve sezione dedicata al mercato italiano (pag. 18).
L’investimento totale in ricerca e sviluppo, in strategie di promozione e marketing delle case discografiche supera i 4,5 miliardi di dollari annui.
Le etichette discografiche hanno continuato, nonostante la forte recessione economica, a investire in A&R, spendendo 2,7 miliardi di dollari, pari al 16% del loro fatturato totale.
Oltre il 70% degli artisti senza contratto, secondo due nuove indagini, vorrebbe invece avere la consulenza e il supporto di una casa discografica.
E’ possibile scaricare la versione italiana dell’Investing in Music sul sito FIMI, al seguente link:
http://www.fimi.it/temp/IIM.pdf

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.