Il Presidente S.I.A.E. Assumma su situazione Rai

“Il grave disordine e l’assoluta incertezza – inizia così la lettera inviata oggi dal Presidente della S.I.A.E. Avv. Giorgio Assumma al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro delle Comunicazioni – in cui gli organi gestionali della RAI si trovano attualmente ad operare provocano un danno irrimediabile al corretto espletamento delle funzioni assegnate alla Società . Tra queste funzioni, non di poco conto, – prosegue la lettera – è quella di promuovere, favorire ed attuare lo sviluppo della creatività intellettuale degli autori italiani, la cui elevata capacità riceve l’unanime plauso ed il più sincero riconoscimento in tutte le sedi, nazionali ed internazionali.
La categoria degli autori italiani professionisti, giovani o già dotati di esperienza, di prodotti radiotelevisivi (soprattutto dello spettacolo di intrattenimento), categoria che poggia la propria sopravvivenza in gran parte sui rapporti di lavoro con la RAI, risulta essere la più danneggiata dalla suddetta caotica situazione.
Quest’ultima, infatti, apre, tra l’altro, la porta a scelte affrettate e irrazionali di autori improvvisati privi di qualsiasi professionalità e preparazione, supportati spesso da segnalazioni e spinte politiche. Molteplici sono gli esempi di tale atteggiamento che umilia, peraltro anche sotto il profilo del rispetto della personalità , i veri professionisti.
Sicuro di interpretare le ansie e le aspettative degli autori aderenti alla S.I.A.E., – conclude la lettera del Presidente Assumma – mi permetto di sollecitare un intervento immediato delle S.S.L.L., nella forma che riterranno più opportuna, affinché la crisi della RAI, bene culturale che appartiene a tutta la collettività , trovi una soluzione quanto più sollecita, al fine garantire una produttività di qualità e quindi di rivalutare il patrimonio della nostra creatività “.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.