Home » News » Attualità » I tre sindacati degli scrittori entrano in AIDRO (Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell’ingegno)

I tre sindacati degli scrittori entrano in AIDRO (Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell’ingegno)

I tre sindacati degli scrittori SNS – Sindacato Nazionale Scrittori (CGIL), UNSA – Unione Nazionale Scrittori e Artisti (UIL), SLSI – Sindacato Libero Scrittori Italiani (CISL) hanno aderito ad AIDRO, l’Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell’ingegno.
AIDRO è stata fondata nel 1989 per volontà di un gruppo di editori del settore universitario e professionale, con il supporto dell’Associazione Italiana Editori (AIE), allo scopo di svolgere attività di gestione collettiva dei diritti reprografici e di contrasto dei fenomeni di pirateria libraria. La presenza dei sindacati scrittori accresce di fatto la rappresentatività di AIDRO, che già aveva visto l’adesione della stessa AIE e di singoli editori.
Molti sono i progetti allo studio che, dal dialogo e dalla sinergia tra autori e editori, a livello nazionale e internazionale, traggono deciso slancio in termini di efficacia operativa. Tra questi, innanzitutto, la diffusione di contratti studiati per una corretta, semplice e funzionale gestione dei diritti reprografici anche in ambito digitale. Per quel che concerne i rapporti con l’estero e soprattutto con l’IFRRO (International Federation of Reproduction Rights Organisations), AIDRO sta lavorando al fine di incentivare ancor di più la stipulazione di nuovi accordi internazionali con le principali consorelle estere.
“AIDRO – ha dichiarato il Presidente, Raffaele Grandi – ha ottenuto un importante risultato politico e strategico. La grande rappresentatività raggiunta rafforza la nostra linea politica, volta fin dall’inizio a tutelare gli interessi degli aventi diritto e a operare affinché sia offerta al pubblico la massima disponibilità delle opere all’interno di un quadro di pieno rispetto del diritto d’autore. E’ con piacere che accogliamo le più ampie rappresentanze degli Autori nella compagine associativa, augurandoci un futuro di servizi e collaborazione sempre più utile a tutti coloro che comprendono l’importanza del rispetto del diritto d’autore”.
“Tali auspici – ha sottolineato Rocco Cesareo, a nome dei tre sindacati degli scrittori – sono totalmente condivisi dai rappresentanti dei sindacati degli autori e rappresentano a tutti gli effetti le ragioni che ci hanno spinto a entrare in AIDRO. L’idea è di operare negli interessi degli aventi diritto, rafforzarne la tutela, tenendo sempre presente che, parlando di cultura, di proprietà intellettuale, troppo spesso si dimenticano le esigenze concrete, economiche delle categorie interessate, le difficoltà e le peculiarità del settore”.
(Fonte: Ufficio stampa AIE)

La redazione