Gli europei e la cultura: i principali risultati di un sondaggio

Lo studio realizzato nel quadro dell’Eurobarometro 56,0, dal 22 agosto al 27 settembre 2001, presso 16.162 persone, presenta un’analisi della partecipazione degli Europei alle attività culturali. Copre una popolazione di 15 anni e oltre, aventi la cittadinanza e residenti nei paesi membri dell’Unione europea.

Le principali considerazioni tratte sono le seguenti:

Gli Europei del Nord leggono più libri rispetto a quelli del Sud
Il 60% circa degli Europei ha dichiarato di aver letto almeno 1 libro nel corso degli ultimi 12 mesi.
Nella maggior parte dei paesi del nord Europa, si legge più che nelle altre regioni. E’ soprattutto il caso degli svedesi (80%), dei Finlandesi (75%) e dei Britannici (74%). Invece le percentuali più basse si riscontrano in Portogallo (32%), in Grecia (45%) e in Spagna (47%). Tra coloro che hanno dichiarato di aver letto dei libri nel quadro del loro tempo libero, un terzo ha letto tra 1 e 3 libri e un quinto ne ha letto più di uno al mese.
Circa la metà degli Europei legge il giornale tutti i giorni. Circa un Europeo su due (46%) legge il giornale da 5 a 7 volte alla settimana. Questa proporzione raggiunge il 78% in Finlandia e in Svezia. Invece in Grecia (20%), in Spagna e in Portogallo (25% nei due casi) questa proporzione è molto più bassa. Anche in questi tre paesi si riscontra un tasso elevato di persone che ha dichiarato di non leggere mai il giornale (rispettivamente 31%, 23% e 26%). Oltre il 60% degli Europei legge riviste almeno una volta al mese.
Più di un terzo dei cittadini dell’Unione europea legge riviste una o più volte alla settimana, un altro quarto da 1 a 3 volte al mese. Invece il 20% circa delle persone non ne legge mai.

Il cinema rappresenta l’attività culturale più praticata dagli Europei
Le 3 attività culturali più praticate dagli Europei sono: il cinema, le biblioteche e la visita ai monumenti storici. Sono gli Spagnoli e gli Irlandesi ad essere andati più volte al cinema nel corso degli ultimi 12 mesi. I Finlandesi hanno frequentato più spesso le biblioteche.
Tra le persone che hanno assistito a concerti, per la metà si è trattato di un concerto di musica rock / pop e per quasi un quarto di un concerto di musica classica.
La fotografia e la danza costituiscono le attività artistiche più praticate La fotografia / la realizzazione di un film amatoriale rappresentano l’attività artistica più praticata in seno all’Unione europea (29% della popolazione), soprattutto in Svezia (60%) e nei Paesi Bassi (47%).
Le altre attività artistiche sono: la danza (22%), il canto (20%), la scrittura e attività come la scultura, la pittura, il disegno, ecc. (15%).

Oltre la metà degli Europei non utilizza il computer: il 53% delle persone interrogate non utilizza il computer. Si tratta soprattutto della Grecia e del Portogallo (75% nei due paesi). Più di un quinto degli Europei invece lo utilizza tutti i giorni. Cio’ avviene più di frequente in casa, come passatempo. Un Europeo su tre naviga su Internet – Il 35% delle persone interrogate naviga su Internet : il 14% lo fa più volte alla settimana, il 9% tutti i giorni. Quelli che utilizzano di più Internet sono gli Svedesi (67%), i Danesi (59%), gli olandesi (54%) e i Finlandesi (51%). Il più delle volte, gli Europei utilizzano Internet per scambiare e-mail con la famiglia, gli amici o i colleghi (58%), ricercare informazioni su un prodotto specifico (42%) e lavorare (40%).

Quasi tutti gli Europei guardano la televisione. Se tutti gli Europei (98%) guardano la televisione, i programmi più seguito sono: il telegiornale e i programmi d’attualità (89%), i film (84%), i documentari (62%) e lo sport (50%). Tuttavia notevoli sono le differenze tra uomini e donne per quanto riguarda soprattutto il telegiornale e i programmi d’attualità (91% per i primi, 87% per le seconde), e soprattutto lo sport (76% per i primi, 26% per le seconde) nonchè gli sceneggiati a puntate e le serie televisive (28% per i primi, 58% per le seconde).

Gli Europei ascoltano soprattutto musica rock e pop. Il 61% dei cittadini dell’Unione europea ascolta musica tutti i giorni. Il rock/pop è lo stile di musica più ascoltato in Europa, e rappresenta più del 55% delle persone interrogate. E’ seguito dalla musica di sottofondo (32%) e dalla musica folk/tradizionale (30%). Notiamo che in Finlandia si ascolta più musica di sottofondo (71% degli intervistati) che qualsiasi altro tipo di musica. Invece in Portogallo, in Grecia e in Austria, in testa c’è la musica folk / tradizionale (rispettivamente il 65%, 63% e 45% delle risposte).
I risultati completi disponibili su: Eurobarometre Survey/Europeans and Culture.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.