Home » News » Attualità » FIMI: disimpegno definitivo dal Festival di Sanremo

FIMI: disimpegno definitivo dal Festival di Sanremo

Il Comitato Direttivo di FIMI, Federazione dell’industria musicale italiana, aderente a Confindustria, che rappresenta oltre 90 aziende discografiche tra major ed indipendenti, tra cui Ala Bianca, BMG Ricordi, Edel, Emi Music, Nar International, New Music International, Universal Music, Sony Music, Sugar, Warner Music, ha comunicato al Presidente della RAI, Lucia Annunziata, la decisione di disimpegnarsi definitivamente dalla prossima edizione del Festival
Si tratta di una posizione assunta dopo aver preso atto, che, nonostante le sollecitazioni, non esiste un progetto per il prossimo Festival di Sanremo da parte dell’editore, RAI Radiotelevisione Italiana Spa, non vi è stata l’auspicata nomina di un Direttore Artistico della manifestazione. Sulla decisione pesa inoltre il mancato versamento, da parte di RAI e Comune di Sanremo dei rimborsi spese alle aziende associate per la partecipazione alla passata 53^ Edizione del Festival di Sanremo.

Ecco la lettera di FIMI al Presidente della RAI:

<- inizio lettera ->
Gentile Presidente,
negli ultimi mesi FIMI ha più volte sollecitato RAI a fornire risposte e a proporre un progetto in relazione alla prossima edizione del Festival di Sanremo.
Le aziende nostre associate da sempre hanno sostenuto un ruolo determinante nel fornire i contenuti per una manifestazione che ha un valore strategico per l’azienda da Lei presieduta.
E’ con estremo rammarico che ora Le scrivo dopo aver notato l’assoluta mancanza di volontà , da parte di RAI, di trovare una soluzione per quanto attiene alla passata edizione (rimborsi spese mai versati) e in relazione alla progettualità per l’edizione futura.
Né può essere portata a giustificazione di una colpevole inerzia quanto avvenuto a Sanremo con le recenti inchieste giudiziarie, che hanno riguardato eventi solo collaterali alla manifestazione.
La nostra legittima richiesta di un incontro con il Direttore Generale Cattaneo è caduta nel vuoto e solo dopo ripetute sollecitazioni è stato possibile incontrare il direttore della Div. 1 e 2 Dott. Massimo Magliaro, che peraltro non ha fornito alcuna risposta concludente in merito alla nostre sollecitazioni.
Il Comitato Direttivo della nostra Associazione, anche alla luce di tale situazione di estrema incertezza riguardante la manifestazione, mi ha dato pertanto incarico di comunicarLe il definitivo ed irrevocabile disimpegno dell’Associazione dalla prossima edizione della manifestazione.

Cordiali saluti.

Aberto Pojaghi
Presidente FIMI

<- fine lettera ->

La redazione

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.