Corso di alta formazione in Diritto delle Nuove Tecnologie

L’Università degli Studi di Milano e l’Ordine degli Avvocati di Milano organizzano a Milano il corso di alta formazione in Diritto delle Nuove Tecnologie.
Di seguito tutte le informazioni per parteciparvi.

Milano, iscrizioni entro il 29 marzo 2006

Direttore Didattico Scientifico: Prof. Mario Jori
Comitato ordinatore: Avv. Giuseppe Cassano, Prof. Andrea Rossetti, Prof. Giovanni Ziccardi
Coordinamento esecutivo: Dott. Filippo Pappalardo, Avv. Giuseppe Vaciago

1. Premessa
L’impatto dell’informatica sulla cultura giuridica investe trasversalmente diversi comparti: dalla libera professione, agli uffici legali degli Enti Pubblici e delle società private a diversi settori della Pubblica Amministrazione.
La recente evoluzione del diritto ci ha consentito di assistere nell’ultimo decennio ad un rapido cambiamento dello scenario in cui si sono moltiplicati gli interventi legislativi in materia informatica: tutela del software e il fenomeno dell’open source, la firma digitale e l’avvio del processo telematico, la protezione dei dati personali e le nuove tipologie di attacchi informatici.
L’evoluzione dell’informatica è molto veloce e servono professionisti capaci di affrontare in termini giuridici i crescenti problemi posti dalle applicazioni e dalle vicende dell’informatica.
Il corso di perfezionamento intende costituire un tassello significativo nella formazione del giurista informatico e vede perciò la confluenza interdisciplinare del mondo accademico e del mondo del lavoro con esperti in grado di rappresentare e approfondire casi emergenti nelle istituzioni e nelle imprese.

2. Struttura del Corso
Il corso, che si colloca nel contesto della convenzione tra l’Università Statale di Milano e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano, si propone di offrire un percorso formativo sul tema del diritto delle nuove tecnologie ed è dedicato non solo agli avvocati, ma anche a coloro che intendono maturare un’esperienza significativa in questo settore professionale.
Argomenti d’analisi saranno, dunque, la tutela della persona nel sistema di Internet, il domain name, la proprietà industriale e intellettuale, la brevettabilità del software e l’open source, la firma digitale, la disciplina dei contratti informatici e i conseguenti regimi di responsabilità , la consumer protection e la disciplina delle fattispecie di reato integrate per via telematica. Speciale attenzione sarà poi riservata al processo civile telematico e agli adempimenti relativi alla privacy.
La durata è di quattro mesi. Le lezioni si terranno con cadenza settimanale ed avranno la durata di tre ore ciascuna per un totale di 48 ore di corso. Ogni lezione affronterà un caso pratico di particolare rilevanza, in modo da poter offrire un valido punto di partenza per il professionista che si accosta per la prima volta alla materia nonchè un’opportunità di approfondimento per quello più esperto. L’aula dove si svolgeranno lezioni è dotata di 40 postazioni computer collegate in rete.
Il corpo docente è composto da avvocati, magistrati e docenti universitari. Di supporto alle lezioni, che verranno svolte in un’aula dove ogni iscritto avrà a disposizione un personal computer, sarà offerto un servizio on line grazie al quale i tutors potranno interagire con ogni singolo partecipante per sciogliere i dubbi, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e telematici a supporto della didattica e per favorire, anche a distanza, il contatto e l’interazione tra i frequentanti.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione unitamente ad un CD con il materiale didattico e tutti gli iscritti potranno sottoscrivere gratuitamente l’abbonamento annuale alla Rivista di Diritto dell’Internet edita da Ipsoa o in alternativa ricevere entrambi i volumi G. Cassano, Diritto dell’Internet, Giuffrè e G. Cassano, Codice dell’Internet, Giuffrè.
I corsisti più meritevoli saranno inseriti per uno stage di tre mesi presso Studi Legali e alcune società di primaria importanza nel settore della Information Tecnology. Hanno dato disponibilità : Studio Legale Sutti, Studio Legale Tidona, Ufficio legale eBay, Ufficio legale Federcomin.
Il Corso prevede un numero chiuso di 35 persone e un numero minimo di 10 iscritti. Per iscriversi è necessario aver conseguito un diploma di laurea o titolo equipollente. Il termine ultimo per le iscrizioni è mercoledì 29 marzo.

3. Finalità
Il corso è rivolto a coloro che intendono intraprendere le professioni legali (avvocato, magistrato, notaio, giurista d’impresa, consulente), avendo acquisito una competenza specifica nel diritto delle tecnologie informatiche.
L’obiettivo è quello di fornire una panoramica di tutte le principali problematiche giuridiche legate al mondo dell’information technology, con particolare attenzione alle prime e più attuali applicazioni giurisprudenziali nazionali ed internazionali, in modo da consentire un approccio diretto alla materia.
Le figure professionali che meglio potrebbero usufruire degli insegnamenti programmati sono quelle riscontrabili negli studi legali specializzati nelle nuove tecnologie, negli uffici per l’automazione della P.A. e nelle imprese del settore ICT con particolare riferimento alle aree della contrattualistica e del contenzioso legale.

4. Programma
Venerdì 31 marzo ore 15.30/16.00
(Sala conferenze – Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano)
Saluti del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Avv. Paolo Giuggioli
Presentazione del corso a cura del Prof. Andrea Rossetti

L’ECONOMIA DIGITALE E IL COMMERCIO ELETTRONICO
Venerdì 31 marzo – ore 16.00/19.00
Il Commercio elettronico B2C in Italia: elementi normativi e casi pratici
Relatore: Dott. Fabrizio Bianchi – Responsabile dell’iniziativa “Progetto Fiducia” di Federcomin

Venerdì 7 aprile – ore 16.00/19.00
Le aste on-line alla luce del Decreto legislativo 70/03
Relatore: Avv. Marco Pancini – Responsabile Ufficio Legale di eBay

TRADING SYSTEM E TRANSAZIONI VIA INTERNET
Venerdì 21 aprile – ore 16.00/19.00
Moneta digitale, trasferimenti, tutele. La fatturazione elettronica
Relatore: Avv. Maurizio Tidona ‘ Direttore di ‘Magistra Law Review’

DRM, TUTELA GIURIDICA DEL SOFTWARE E DELLA PROPRIETà€ INTELLETTUALE
Mercoledì 26 aprile – ore 16.00/19.00
I Digital Right Management e la tutela giuridica del software
Relatore: Avv. Patrizio Menchetti – Membro del Legal Advisory Board della Direzione Generale “Società dell’Informazione” della Commissione Europea

Venerdì 28 aprile – ore 16.00/19.00
Lo stato del progetto Creative Commons in Italia
Relatore: Ing. Juan Carlos De Martin ‘ Professore associato di ingegneria dell’informazione presso il Politecnico di Torino ‘ Responsabile del progetto ‘Creative Commons Italia’

Giovedì 4 maggio – ore 16.00/19.00
Open source e nuovo diritto d’autore: nuove frontiere per l’e-business
Relatore: Avv. Andrea Monti – Componente del Comitato Scientifico della Polizia Postale delle Comunicazioni

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DIGITALE
Venerdì 12 maggio – ore 16.00/19.00
Il Codice della Pubblica Amministrazione Digitale
Relatore: Avv. Carmelo Giurdanella ‘ Direttore della Conferenza Nazionale “DAE – Diritto Amministrativo Elettronico”

Venerdì 19 maggio – ore 16.00/19.00
Innovazione tecnologica nella P.A.: e-procurement e sistemi informatizzati di acquisto
Relatore: Avv. Fulvio Sarzana di Sant’Ippolito – Consulente per l’informatica del Sottosegretario di Stato alla Giustizia con delega ai sistemi informativi automatizzati

PRIVACY E SICUREZZA INFORMATICA
Venerdì 26 maggio – ore 16.00/19.00
Protezione dei dati personali. Un diritto dell’interessato, una risorsa per lo studio legale
Relatori: Ing. Andrea Gelpi ‘ Componente di CLUSIT e Avv. Federico Gaballo ‘ Docente di Informatica giuridica presso la Scuola Forense dell’Ordine degli Avvocati di Milano

Giovedì 1 giugno – ore 16.00/19.00
Gli aspetti giuridici della sicurezza informatica
Relatore: Avv. Stefano Sutti – Managing Partner dello Studio Legale Sutti

FIRMA DIGITALE E PROCESSO CIVILE TELEMATICO
Venerdì 9 giugno – ore 16.00/19.00
Documento informatico e firme elettroniche
Relatore: Dott. Manlio Cammarata – Giornalista pubblicista e Direttore della Rivista Telematica Interlex

Venerdì 16 giugno – ore 16.00/19.00
L’utilizzo della firma digitale come strumento di autenticazione per la sottoscrizione e la cifratura di documenti informatici
Relatori: Dott. Filippo Pappalardo e Dott. Paolo Lessio ‘ Cultori della materia presso l’Università degli studi di Milano ‘ Cattedra di Informatica giuridica

Venerdì 23 giugno – ore 16.00/19.00
Processo Civile Telematico: L’architettura del sistema e i flussi informatizzati. Le appplicazioni esistenti a disposizione degli Avvocati del Foro di Milano: Profili pratici.
Relatori: Dott.ssa Daniela Intravaia – Dirigente del Ministero Giustizia, Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati e Avv. Maurizio Sala ‘ Componente Commissione Informatica ‘ Avvocati di Milano.

CYBERCRIME, COMPUTER FORENSICS E INDAGINI INFORMATICHE
Venerdì 30 giugno – ore 16.00/19.00
Le principali fattispecie di reato in tema di delitti dell’informatica
Relatore: Dott. Gianluca Braghò – Magistrato. Pool per i reati informatici della Procura della Repubblica di Milano

Venerdì 7 luglio – ore 16.00/19.00
L’accertamento processuale dei computer crimes
Relatore: Avv. Luca Luparia – Ricercatore di Diritto processuale penale presso l’Università degli Studi di Milano

Venerdì 14 luglio – ore 15.30/18.30
Scena criminis, attività investigativa, acquisizione del’materiale’ai fini della prova
Relatore: Dott. Gerardo Costabile ‘ Member of the Association of Computer Investigative Specialists ‘ Guardia di Finanza ‘ Milano

Venerdì 14 luglio ‘ ore 18.30/19.00
Conclusione del corso a cura del Prof. Giovanni Ziccardi

5. Modalita’ di iscrizione e di pagamento
Il Corso prevede un numero chiuso di 35 persone e un numero minimo di 10 iscritti. Per iscriversi è necessario aver conseguito un diploma di laurea o titolo equipollente. Il termine ultimo per le iscrizioni è mercoledì 29 marzo.

ISCRIZIONE
L’iscrizione avverrà attraverso il sito del Consiglio dell’Ordine Avvocati di Milano (sezione Corsi e Convegni) www.ordineavvocatimilano.it. La conferma dell’iscrizione avverrà solo a pagamento avvenuto. Per avere maggiori informazioni rivolgersi al Dott. Stefano Bianco 328 2121658.

PAGAMENTO
Si ricorda che il costo complessivo di una quota del corso e’ di euro 900 +iva 20% (totale euro 1080,00=).

– INTESTAZIONE BONIFICO E CONFERMA
Al Magnifico Rettore Università degli Studi di Milano
Banca Intesa SpA, Via Verdi, 8 – Milano
c/c 000000463971
ABI 03069 – CAB 09400 – CIN G

– CAUSALE ***IMPORTANTE*** (trascrivere integralmente)
Iscrizione al corso ” corso alta formazione informatica giuridica” – Istituto di Filosofia e Sociologia del diritto

– INVIARE COPIA DEL BONIFICO
Via fax: 02.93.65.09.31 (avviso ricevuta via mail o fax) oppure direttamente via mail: [email protected]

– FATTURAZIONE
I dati per la fatturazione verranno richiesti durante il corso: intestazione, codice fiscale e/o partita IVA. La fattura verrà rilasciata, in seguito, dall’Università Statale degli Studi di Milano.

Per informazioni ed iscrizioni

http://seneca.bronxlab.unimi.it/infogiur/

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.