Concorso di Drammaturgia Contemporanea SIAE “ETI-AGIS: i vincitori della prima edizione

E’ Giovanni Clementi, con il testo “L’ebreo” il vincitore della prima edizione del “Concorso di Drammaturgia Contemporanea” indetto da SIAE, ETI ed AGIS con l’obiettivo di offrire una concreta opportunità agli autori teatrali, dalla scrittura dell’opera alla sua realizzazione e diffusione.
“Quello che consegniamo oggi, al di là del premio in denaro, è un riconoscimento unico nel suo genere – ha detto il Presidente della SIAE Giorgio Assumma – perché permette all’autore del testo vincitore di poter trovare non solo i mezzi per la messa in scena, ma anche i teatri dove poterla rappresentare. Propongo il prossimo anno di istituire anche una sezione per i giovanissimi”.
La giuria – composta da Biagio Proietti e Franco Scaglia per la SIAE, Maria Bolasco de Luca e Massimo Pedroni per l’ETI, Maurizio Panici e Attilio Corsini per l’AGIS ” ha deciso di premiare il testo di Clementi “per la simbiosi perfetta fra il tema, storicamente importante, ed il linguaggio teatrale diretto ed efficace, sottolineando la drammatica attualità dell’argomento”.
Il Presidente dell’ETI Giuseppe Ferrazza ha sottolineato come “il premio incentiva la creatività contemporanea. In Italia manca la committenza delle opere e questa iniziativa colma questa carenza”.
Il Direttore Generale della SIAE Angelo Della Valle ha rilevato che “iniziative come queste possono far arrivare al pubblico e non solo agli addetti ai lavori le nuove opere, di cui manca spesso il battage pubblicitario, senza il quale si ferma l’attività artistica”.
La giuria ha voluto segnalare, inoltre, il testo di Lucilla Lupaioli intitolato “Storie. Diario intimo fatto a pezzi” e quello di Leonardo Petrillo “L’anima sotto la città “. Nella motivazione, per il testo della Lupaioli viene sottolineata “la corrispondenza fra il progetto, innovativo e stimolante, e lo spirito del concorso, teso a stimolare il lavoro fra autori, registi, attori e soprattutto gruppi produttivi”, mentre il testo di Petrillo viene segnalato “per aver messo al centro dell’opera un tema di dolorosa attualità con un linguaggio teatralmente valido e con personaggi incisivi”.
Il Presidente dell’Unione Regionale dell’Agis Lazio Pietro Longhi ha messo in evidenza la collaborazione della SIAE e ha proposto alla giuria di consegnare all’Agis i migliori testi esaminati per proporli alle imprese di spettacolo.
E’ infatti stata complessivamente positiva la valutazione espressa dalla giuria sulla qualità dei testi in concorso, arrivati in numero cospicuo (circa 140). Infine, tenendo conto del fatto che diversi testi presentati appartengono al musical, la giuria ha voluto segnalare, per la sua originalità anche musicale, il lavoro di Mauro Palumbo “E miserable”, auspicando che in futuro venga assegnato un premio specifico per questo genere teatrale.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.