Home » News » Attualità » Come l’EPUB sta cambiando il mondo (degli ebook)

Come l’EPUB sta cambiando il mondo (degli ebook)

L’EPUB, standard internazionale per la produzione di libri digitali, sta cambiando il mondo (degli ebook). Ha preso il via ieri – 25 settembre, e prosegue anche oggi – il primo EPUB Day di Editech, organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) nella sede di H-Farm, dedicato all’EPUB, alle sue nuove potenzialità, e al confronto con gli esperti internazionali.

L’EPUB si è imposto come standard per produrre ebook perché è un formato aperto e interoperabile, un’alternativa rispetto ai vari sistemi chiusi e proprietari attualmente presenti sul mercato (come per esempio quelli di Amazon o Apple). Ma la vera marcia in più è la sua capacità, grazie all’ultima versione l’EPUB3, di non essere più soltanto il formato migliore per libri di narrativa e saggistica, ma anche per i libri illustrati o con impaginati complessi, come i testi scolastici, i manuali tecnici o professionali e i libri interattivi e multimediali, come per esempio quelli per bambini, i manga, i comics o i cataloghi d’arte.

Con il passaggio sempre più diffuso all’utilizzo dei tablet e in generale dei mobile device per accedere ai contenuti, funzionalità tipiche dell’EPUB come la capacità di adattarsi alle diverse dimensioni degli schermi sono fondamentali. I lettori che utilizzano queste tecnologie si aspettano prodotti che sempre più incorporino elementi interattivi, multimediali e di condivisione. Analogo processo è in atto, con il passaggio al digitale, anche per i libri di testo. I libri realizzati in formato EPUB potranno contenere immagini video o animazioni, avere un audio sincronizzato con il testo, esercizi o test interattivi, note ricche e rimandi all’edizione cartacea. Potranno anche essere, se realizzati secondo specifiche linee guida, meglio utilizzabili anche da utenti con disabilità visive.

Per indagare tutti questi temi e per alimentare il confronto con i referenti internazionali AIE cura, in collaborazione IDPF (International Digital Publishing Forum) e TISP (Technology and Innovation for Smart Publishing), con il supporto di H-Farm e Pubcoder e la partecipazione attiva di Readium Foundation, Editeur e IMS Global Learning Consortium, questa due giorni di tipo pratico–operativo. Il cuore dell’evento saranno i numerosi tavoli di lavoro che, alla presenza di alcuni dei maggiori esperti internazionali -come Bill McCoy e Markus Gylling (IDPF Readium Foundation e Daisy Consortium)- saranno l’occasione per discutere e presentare i casi e le esperienze dei partecipanti, per far sì che le necessità concrete del settore contribuiscano a guidare e definire l’evoluzione dello standard EPUB.

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.