Cannes: nella “carta europea” per lotta alla pirateria online citato il progetto italiano per studenti

promosso da BSA, FPM e FAPAV con il MIUR
Secondo la Commissione Europea, rappresentata a Cannes dalla commissaria Vivienne Reding, una buona parte delle iniziative di promozione della legalità del web, passano dalla sensibilizzazione. Tra queste, la “carta europea” cita anche il progetto scuola “Copy or Love”, lanciato nel 2004 da BSA, FPM e Fapav, in collaborazione con la Direzione Generale Sistemi Informativi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).
Tale iniziativa prevede l’organizzazione di incontri con gli studenti del biennio delle scuole medie superiori, dove si affrontano temi legati alla proprietà intellettuale in rapporto ai dilaganti fenomeni di pirateria informatica, copia illegale, diffusione e condivisione di contenuti protetti dalla normativa sul diritto d’autore. Un progetto importante ma difficile da contestualizzare: ecco perché, per rendere questi concetti più accessibili, è stato realizzato un CD-Rom distribuito in 1500 scuole medie superiori e in 5000 comuni italiani dove si spiega, con un linguaggio semplice ma efficace, come un nasce un compact disc, quali sono gli sforzi, in termini intellettuali ed economici, per la creazione di un’opera d’ingegno e quali danni produce la pirateria

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.