Assumma, più tutela con la gestione collettiva

Il mensile “Prima Comunicazione” pubblica nel fascicolo di marzo 2006 una intervista al Presidente della S.I.A.E. Giorgio Assumma che fa il punto sulla situazione attuale dell’ente e sulle prospettive future.
Dai rapporti all’interno della base associativa a quelli con la politica e gli enti vigilanti, Giorgio Assumma descrive i vari aspetti che compongono la realtà così complessa della Società degli Autori ed Editori senza tralasciare le sfide poste dalla tecnologia digitale: “noi riteniamo ‘ sostiene Assumma ‘ che proprio in questo momento in cui tutto è più difficilmente controllabile, l’autore che si affida a una società di collecting riesce ad avere una maggiore tutela perché la società di collecting ha una forza politica, contrattuale, di intervento preventivo e repressivo che il singolo non può avere”.
Riguardo alla circolazione delle opere su Internet Assumma dichiara la sua contrarietà alla “licenza globale”: “A mio giudizio questa è una espropriazione a danno degli autori ai quali si dà un contentino’ Ho proposto di mettersi seduti attorno a un tavolo e di trovare un accordo collettivo”.
Fonte: S.I.A.E.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.