Assemblea SIAE, approvato il bilancio 2005

L’Assemblea della Società Italiana Autori Editori, riunita ieri a Roma, ha approvato il bilancio consuntivo 2005 della Società . Il risultato economico 2005 della SIAE, prima delle imposte, ammonta a circa 10 milioni di euro e, dopo l’imposizione fiscale, determina un risultato netto di mezzo milione di euro. E’ importante sottolineare che la SIAE, come tutte le Società di gestione collettiva dei diritti d’autore, non deve perseguire scopi di lucro, ma tendere al pareggio di bilancio, raggiungendo come fine primario l’ottimizzazione dei servizi per i propri aderenti con politiche d’investimento mirate.
Il risultato dell’esercizio è stato ottenuto soprattutto grazie al buon andamento della gestione autorale: sono stati raccolti infatti 633 milioni di euro in diritti d’autore con un +6,8% sul 2004. In particolare, c’è da evidenziare un incremento degli incassi (+9,1%) della Sezione Musica, che sono pari ad oltre 466 milioni di euro, al quale hanno contribuito i buoni risultati ottenuti nella raccolta di diritti derivanti dalla musica dal vivo e dalla musica utilizzata on line o attraverso i cellulari.
Il particolare impegno della SIAE nel settore della multimedialità – cioè lo sfruttamento delle opere tramite le nuove tecnologie – (Internet, banda larga, telefonia) ha permesso di realizzare, in questo settore, un balzo, nell’incasso dei diritti d’autore, del 312,8% (dai 2,8 milioni di euro del 2004 ai 10 e mezzo del 2005).
Buono anche l’andamento della Sezione teatro e opere radiotelevisive (DOR), che con oltre 55 milioni di euro segna un +1,6% sul 2004 e della Sezione Cinema che con un aumento del 14,6% sul 2004 raggiunge i 22,3 milioni di euro.
Nel settore dei Servizi che la SIAE svolge per conto di soggetti pubblici o privati, nonostante le forti politiche di contenimento della spesa pubblica, la SIAE è riuscita a mantenere stabile l’apporto derivante dalle Convenzioni con l’Agenzia delle Entrate e con l’Enpals. Per quanto riguarda il servizio di noleggio cinematografico per le case di distribuzione, ha prodotto ricavi per 1,7 milioni di euro (con un aumento del 37%), grazie anche agli accordi con tre importanti società del settore; il servizio svolto per l’Enpals presenta ricavi per oltre 7 milioni di euro (+5,4% rispetto al 2004). Diminuiscono invece gli incassi per la vendita dei biglietti, poiché stanno progressivamente entrando a regime le biglietterie elettroniche.
“Non posso che essere soddisfatto dei risultati ottenuti – ha dichiarato il Presidente della SIAE Giorgio Assumma – Essi confermano la vitalità della SIAE nell’assolvere puntualmente i doveri istituzionali di sana gestione, smentendo così le tendenziose profezie di alcuni circa un suo stato di difficoltà . Anzi, tali risultati avallano la convinzione che l’ente è ormai avviato verso una definitiva rinascita sotto tutti profili: gestionali e amministrativi. La SIAE sarà sempre più impegnata nel garantire la massima tutela dei diritti degli autori, degli editori e dei produttori, in campo sia nazionale che internazionale”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.