Agenzia Entrate, Arma dei Carabinieri, Inps, Siae e Polizia municipale insieme per spiegare ai ragazzi come si scopre l’evasione

Un progetto di educazione civica, fiscale e contributiva, sviluppato attraverso la simulazione di una vera e propria attività d’indagine. I protagonisti sono gli studenti dell’ultimo anno degli Istituti tecnici del Piemonte e i funzionari dell’Agenzia delle Entrate, dell’Inps, della SIAE, i Carabinieri e gli agenti della Polizia municipale.
La nuova iniziativa sarà presentata mercoledì 20 marzo, alle ore 11.30, presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, in Corso Vinzaglio 8, Torino.
Parteciperanno all’evento il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, il Colonnello dell’Arma dei Carabinieri, Roberto Massi, il Direttore regionale dell’Inps, Gregorio Tito, il Responsabile dell’Ufficio Tecnico Musicale della Sede SIAE di Torino, Federico Montagner, il Responsabile dell’Ufficio Sviluppo Controllo Mercato della Sede SIAE di Torino, Giambattista Migliore e il Comandante della Polizia Municipale, Mauro Famigli.
In contemporanea, sempre presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, si terrà la prima lezione del progetto con la partecipazione di una classe dell’Istituto tecnico economico “Quintino Sella” di Torino.
Dopo l’avvio sperimentale nella città di Torino, è prevista l’estensione del progetto a tutte le province della Regione.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.