A Milano “SGRUNT! Carta e bit al servizio dell’open culture”, tavola rotonda sul fumetto

Nell’ambito dell’attività di promozione dell’open culture, Wikimedia Italia sta organizzando il 2° festival delle libertà digitali che, quest’anno, si intitolerà “Milano libera tutti”.
Il festival si svilupperà nell’arco della settimana dal 10 al 16 maggio, con eventi sparsi per tutta Milano e diretti a far conoscere tutti gli aspetti delle libertà digitali, dall’applicazione delle licenze libere ad ogni forma di opera artistica fino alla liberazione di contenuti di carattere scientifico e culturale.
Lunedì 10 maggio alle h. 17:30 presso la Sala Leonardo al Palazzo delle Stelline, a Milano in Corso Magenta, 63 si terrà una tavola rotonda dal titolo:
“SGRUNT! Carta e bit al servizio dell’open culture”.
Moderato da Andrea Plazzi, lo storico editor di Ortolani, il seminario tratterà il rapporto tra le nuove culture “open”, i nuovi media (il “web”), i media tradizionali (la “carta”) e l’arte del fumetto.
Partecipano:
– Matteo Stefanelli, ricercatore presso l’Università Cattolica di Milano
– Lucio Staiano, co-fondatore di Shockdom, editore
– Antonio Serra, autore di Nathan Never
– Riccardo Secchi, autore e sceneggiatore
– Raffaella Pellegrino, avvocato, autrice di “Il fumetto, opera composta”
– Max Olla, coordinatore del progetto Balloons
– Loris Cantarelli, redattore per FumoDiChina
– Roberto Grassilli, autore
– Stefano “Kaneda” Gargano, autore
– Persichetti Bros, autori

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.
Precedente Il Presidente Napolitano ha emanato il decreto-legge in materia di spettacolo e attività culturali, contenente le disposizioni sulla nuova IMAIE
Prossimo La Fondazione Ugo Bordoni organizza il Seminario Bordoni sul tema “Distribuzione di contenuti digitali in rete e modelli di business cross-mediali”
Exit mobile version