Siti dialer e furto di contenuti

L’allarme arriva da due webmaster di siti italiani dedicati al mondo dei videogiochi su Internet e non solo, Piersandro Guerrera di Eden.Games.net e Stefano Arcidiacono di Gameprog.it, che, con una lettera pubblicata ieri da Punto Informatico, accusano i siti di dialer di copiare interi siti o pagine di società , di giocatori dello sport, di personaggi dello spettacolo e di venderli come loro servizi spendendo senza autorizzazione il nome dei proprietari dei contenuti.
Una semplice ricerca con le parole “edengames giochi free loghi trucchi” visualizza su Google una pagina in cui nove collegamenti su dieci fanno riferimento a siti che contengono dialer. Tutti con contenuti rubati e pubblicati senza autorizzazione dai siti di cui sono webmaster i due “accusatori”.
La situazione non cambia se si sostituisce la parola “edengames” con quella di uno dei siti Internet italiani dedicati al mondo dei giochi (lo stesso GameProg-Ita, PCEye e. CTO, Tutto Gratis, ecc. ecc.).
La lettera si conclude con una serie di domande: “Chi ci tutela’ Chi tutela i nostri diritti d’autore’ Chi tutela la nostra proprietà intellettuale’ O il copyright laddove esista’”.
I mezzi ci sono, sia di natura civile e penale. Nella speranza che prima o poi questi (paras)siti , che utilizzano contenuti altrui senza permesso, che all’insaputa dell’utente (inesperto), senza trasparenza sui costi, installano programmi che effettuano connessioni telefoniche a Internet a prezzi molto alti, siano presi di mira dalle Forze dell’Ordine.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.