Singapore: pirata Internet condannato a 18 mesi di prigione

Grazie a una intesa attività di investigazione internazionale, condotta in stretta collaborazione con un elevato numero di Paesi, le forze dell’ordine di Singapore sono pervenute all’arresto di un loro concittadino, Adrian NG, successivamente riconosciuto colpevole di violazione di copyright e condotto in un istituto di detenzione.
NG era stato arrestato alla fine dello scorso anno per aver gestito un sito denominato IZERO, attraverso il quale venivano venduti DVD e VCD pirata di elevata qualità in Europa, Asia, Medio Oriente, Africa e Nuova Zelanda.
Le forze dell’ordine di frontiera inglesi hanno stimato che NG ha introdotto nel mercato britannico sino a 30.000 CD pirata a settimana. L’indagine è stata condotta anche grazie alla fattiva collaborazione di alcune della maggiori società di spedizioni internazionali.
Ken Jacobsen, Vice Presidente Senior e Direttore della divisione Worldwide Anti-Piracy per la Motion Picture Association, ha dichiarato come il fatto costituisce una testimonianza della minaccia che la pirateria Internet è in grado di portare all’industria cinematografica.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.