San Marino: nuove condanne e multe milionarie per commercianti accusati di pirateria

Pesanti condanne penali e conferma della sanzione amministrativa per due commercianti e un venditore ambulante oggetto di sequestri di supporti musicali pirata, comminate dal giudice Lamberto Emiliani.
Otto mesi di reclusione più 10mila euro di multa per un negoziante sanmarinese; otto mesi di reclusione (senza sospensione condizionale) e 6000 euro di multa per unl cittadino marocchino . A loro carico le spese e la confisca dei beni in sequestro. Si trattava di ben 3570 musicassette contraffatte nel caso del negoziante e 1004 a carico del venditore abusivo.
Stessa storia per un altro negoziante. Denuciato da un funzionario di FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale) che si finse cliente (540 musicassette contraffattte trovate), rifiutò di pagare la sanzione (oltre 25 milioni di lire). Di qui il processo penale: 6 mesi (pena sospesa) e 6mila euro di multa.
Ma il tribunale di San Marino è anche orientato a confermare che la condanna penale non esaurisce il mancato versamento della sanzione amministrativa. Si tratta di multe milionarie: 350 milioni di vecchie lire per il primo negoziante e 25 milioni per il secondo per i quali presto partiranno le esecuzioni da parte del Tribunale Amministrativo.
Soltanto settimana scorsa il Tribunale aveva condannato altri tre commercianti denunciati dalla Federazione contro la pirateria musicale a una sanzione complessiva di 500 mila euro (quasi un miliardo di vecchie lire); 90 giorni il termine stabilito per il pagamento.

La redazione (GD)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.