RealNetworks approfitta della sentenza Grokster per lanciare una campagna di promozione

Con una azione che testimonia l’importanza che gli operatori del settore musicale hanno dato alla sentenza della Corte Suprema statunitense in merito al caso Grokster, RealNetworks ha deciso di lanciare una campagna di comunicazione attraverso i giornali allo scopo di promuovere ulteriormente il proprio ‘music sharing service’ denominato Rhapsody 25.
La comunicazione pone l’accento sul fatto che tramite Rhapsody 25 è possibile accedere a 25 file musicali al mese in modo gratuito senza violazione delle norme sul copyright.
Inoltre RealNetworks intende in futuro porre l’accento mediatico sul fatto che la responsabilità relativa alla violazione deve essere addossata pesantemente alle aziende che sviluppano determinate tipologie di software P2P che non prevedono la possibilità di un controllo del materiale messo a disposizione, quali appunto Grokster e Morpheus.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.