Pirateria online, controlli in 27 Stati americani

Una operazione per combattere la pirateria Internet è scattata nei giorni scorsi in 27 Stati americani e altre dieci nazioni per identificare i responsabili di violazioni dei diritti di autori di canzoni, film e software. L’«Operazione Fastlink» ha portato al sequestro di oltre 200 computer e all’identificazione di un centinaio di hackers celati dietro il paravento di organizzazioni con nomi come “Kalisto”, “Echelon” e “Project X”.
In uno dei server sequestrati sono stati trovati oltre 65 mila diversi programmi copiati illegalmente.
“Il furto di proprietà intellettuale è un problema globale che danneggia le economie di tutto il mondo”, ha commentato il ministro della giustizia americano John Ashcroft, annunciando l’operazione appena conclusa. Le incursioni sono state effettuate, oltre che negli Usa, anche in Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Israele, Olanda, Singapore, Svezia e Ungheria.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.