Home » News » Antipirateria » Pirateria audiovisiva: scoperta una centrale sul litorale domizio (Caserta)

Pirateria audiovisiva: scoperta una centrale sul litorale domizio (Caserta)

Una centrale di masterizzazione illegale di CD e DVD è stata scoperta dalla Guardia di Finanza a Castelvolturno, sul litorale casertano. I militari hanno fatto irruzione in un’abitazione adibita a centro di produzione, proprio mentre un cittadino extracomunitario originario del Ghana era intento alla riproduzione di migliaia di CD di brani musicali, DVD riproducenti film di prima visione e giochi per “play station”, tutto materiale sequestrato.
Dalle indagini è emerso, tra l’altro, che i prodotti sequestrati erano destinati quasi esclusivamente a cittadini extracomunitari di origine africana, operanti nell’area di Castelvolturno, dell’agro Aversano e delle zone limitrofe della provincia di Napoli. Le fiamme gialle hanno anche consentito di identificare e denunciare un giovane, A.S., di 28 anni, ritenuto l’esclusivo fornitore di cd e dvd, contenenti film e canzoni dei più noti attori e cantanti africani in voga attualmente, per un mercato riservato alle varie etnie.
Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati una stampante-fotocopiatrice professionale utilizzata per la riproduzione delle locandine e 16 masterizzatori in grado di gestire la duplicazione contestuale di sette supporti audiovisivi originali con 14 duplicatori in grado di riprodurre oltre 4.000 cd e dvd pirata ogni giorno.
La vendita avrebbe potuto garantire, hanno spiegato gli investigatori, notevoli guadagni illeciti. Sequestrati oltre 3.300 locandine e 100 supporti. Il presunto responsabile dell’illecita attività , del quale non sono state fornite le generalità , è stato arrestato e chiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

La redazione

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.