Pescara: accordo antipirateria SIAE – Polizia Municipale- BSA- Fapav – FPM e Federconsumatori

Il Gruppo Antipirateria e Contraffazione della Polizia Municipale di Pescara ha siglato ieri un importante protocollo d’intesa con le principali associazioni di categoria impegnate nella tutela della proprietà intellettuale (BSA per il settore software, FAPAV per quello audiovisivo e FPM per quello musicale) , con la SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) e Federconsumatori.
L’intesa è stata firmata oggi alla presenza del Prefetto di Pescara Giuliano Lalli, dal Comandante della Polizia Municipale di Pescara Ernesto Grippo, Vito Alfano, Direttore dei Servizi di Antipirateria della SIAE, Pasquale Di Ferdinando, Direttore Regionale della Federconsumatori Abruzzo, Marco Ornago, portavoce del Comitato Direttivo della BSA, Yan Kret, responsabile del settore investigazioni della FAPAV e Luca Vespignani, Segretario Generale della FPM. L’accordo prevede un impegno sempre maggiore per contrastare un fenomeno che, oltre a causare danni incalcolabili ad autori, editori, industria ed erario, costituisce un serio ostacolo allo sviluppo della creatività e della cultura del nostro Paese.
La SIAE e le Associazioni antipirateria forniranno al Gruppo Antipirateria e Contraffazione della Polizia Municipale di Pescara il proprio know how tecnico e risorse umane e tecnologiche, in ogni fase delle azioni di accertamento e repressione della pirateria audio, video e del software, per migliorare l’efficacia dei relativi interventi, cooperando con consulenze e perizie sui materiali sequestrati, con assistenza sui sistemi di licensing e pareri di legali esperti in materia.
La reale efficacia delle varie forme di collaborazione e dei progetti attivati saranno periodicamente verificati, con un costante scambio di dati sui risultati ottenuti e di informazioni sulle dinamiche del fenomeno.
Sarà incentivata la cultura della legalità , con l’avvio di campagne di sensibilizzazione dei cittadini sui rischi, la pericolosità e i danni causati dalle diverse forme di pirateria, per un’informazione corretta sull’uso delle opere e per la tutela del Made in Italy.
La Polizia Municipale di Pescara – che ha già destinato al contrasto della pirateria una squadra speciale, il Gruppo Antipirateria e Contraffazione – condividerà con le Associazioni dati e ricerche disponibili e, per rendere ancora più stretta la cooperazione, creerà anche un tavolo di lavoro permanente, per il monitoraggio e l’analisi del fenomeno.
“La firma di questo Protocollo di Intesa ‘ commenta Luca Vespignani, Segretario Generale di FPM ‘ rappresenta il naturale punto di approdo di un intenso e produttivo percorso di collaborazione fra le Associazioni di categoria e la Polizia Municipale di Pescara. Confido che la sensibilità dimostrata dall’Amministrazione Comunale di Pescara sia di stimolo affinchè altre realtà locali si impegnino con lo stesso vigore nella lotta ad un fenomeno che genera ingenti danni economici”.
“Siamo molto fieri dell’accordo siglato oggi”, commenta Marco Ornago per BSA, “perché ci consentirà di presidiare con particolare attenzione un’area che gli organi inquirenti hanno identificato come nevralgica nella distribuzione di prodotti illegalmente duplicati ai rivenditori abusivi dell’intero litorale adriatico della Penisola”.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.