Palermo: la GdF contro la pirateria audiovisiva

La Guardia di Finanza, questa volta il Comando Provinciale di Palermo, ha portato a termine una ennesima azione antipirateria che ha condotto alla scoperta di una centrale di illecita riproduzione di contenuti audiovisivi.
Nel corso dell’operazione i militari delle Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro oltre 5.000 supporti audiovisivi illecitamente riprodotti, 2 computer, 17 masterizzatori e 3 lettori DVD.
Due soggetti coinvolti nell’illecita attività sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.
Gli impianti di masterizzazione rifornivano di supporti rivenditori ambulanti che li spacciavano in diversi punti della città .
Oltre a Cd musicali e opere cinematografiche i supporti contenevano anche giochi per consolle Playstation.
Amplissimo il margine di guadagno se si pensa che mediamente un Cd vergine acquistato per un prezzo attorno ai 70 centesimi veniva rivenduto, una volta masterizzato come CD audio, a cinque Euro.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.