Operazioni antipirateria: sempre più capillari

A Newton nel Galles è stata portata a termine una operazione antipirateria da parte della polizia, agenti del Trading Standards, a seguito di una investigazione realizzata dalla unità antipirateria dell’MCPS (Mechanical Copyright Protection Society).
Un uomo è stato arrestato e attualmente si trova in libertà provvisoria a fronte del ritrovamento nel suo appartamento di un computer in grado di riprodurre CD e DVD e del rinvenimento di una serie di titoli musicali e di film che l’uomo pubblicizzava allo scopo di commercializzare copie contraffatte.
L’uomo rischia ora di vedersi contestare la violazione del Copyright, del Designs & Patents Act (1988), Trade Marks Act (1994) e del Trade Descriptions Act (1968).
L’operazione rispecchia il desiderio di fermare il fenomeno della pirateria anche nelle sue forme meno eclatanti da un punto di vista numerico, in quanto comunque creano un impatto negativo sulle realtà commerciali locali, e perché, come dichiara Nick Kounoupias dell’MCPS Anti-Piracy Unit, siamo di fronte a un reato che la polizia ha il dovere di perseguire.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.