Nuova Zelanda: pirata condannato a 9 mesi di carcere

Seti Tofaeono (conosciuto come Vile Felafoai) è stato condannato, dopo essere stato riconosciuto colpevole lo scorso luglio per pirateria musicale, a nove mesi di prigione. Gli sono inoltre stati confiscati i computer utilizzati per riprodurre i supporti musicali, e comminato un risarcimento danni di 8.500 dollari. I CD contraffatti sono stati distrutti.
La sentenza ha ricevuto il gradimento dell’industria musicale locale.
Durante una perquisizione, la polizia aveva trovato in casa di Seti Tofaeono diversi computer e masterizzatori, copertine e jewel case di CD, oltre 1800 supporti duplicati illecitamente.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.