Napoli, due arresti e oltre 40mila CD sequestrati

Due persone sono state arrestate e vari venditori ambulanti e complici sono stati denunciati dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Vomero, a Napoli, al termine di una indagine sulla produzione, distribuzione e vendita illegale di cd. Gli arrestati sono l’ idraulico Gabriele Vallefuoco, di 43 anni, e la moglie Giovanna Maria Di Lillo, di 41.
I militari hanno individuato e sequestrato un grosso deposito di CD contraffatti (la conduttrice e’ stata denunciata in stato di irreperibilita’) nonche’ denunciati i vari venditori ambulanti e complici. Gli investigatori, pedinando alcuni extracomunitari (i venditori ambulanti), sono risaliti a un deposito situato a Volla (Napoli) e da qui, osservando i movimenti di alcuni mezzi, a una vera e propria centrale di masterizzazione situata a Casapulla (Caserta).
Al momento dell’ irruzione i carabinieri hanno scoperto i due complici mentre controllavano l’ andamento dei lavori: erano utilizzati 9 computer ai quali erano collegati 84 masterizzatori.
Tutti gli indagati sono stati denunciati per associazione per delinquere finalizzata al commercio illecito di dc riprodotti in violazione della normativa sul diritto di autore. E’ stata evitata l’ immissione sul mercato, rilevano gli investigatori, di 40 mila CD che avrebbero fruttato all’organizzazione quasi 400 milioni di lire.

La redazione – Fonte: FPM

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.
Precedente Pressplay annuncia un accordo con sei etichette indipendenti
Prossimo Comunicato congiunto del Lug Roma e dell’Associazione Software Libero
Exit mobile version