Maxisequestrio GdF a Marcianise

Una “centrale” di duplicazione illegale di CD e DVD è stata scoperta a Marcianise dalla Guardia di Finanza di Aversa, un’abitazione di una donna incensurata di 39 anni,che è stata arrestata.
Il sistema di riproduzione, è spiegato in una nota delle Fiamme Gialle, era organizzato secondo i criteri di una vera e propria impresa. La donna utilizzava 2 personal computer completi di 10 masterizzatori collegati in serie, due stampanti ed uno scanner capaci di produrre centinaia di supporti al giorno.
Infatti, al momento dell’intervento i militari hanno rinvenuto oltre 8.000 tra DVD e Compact Disk sprovvisti del constrassegno S.I.A.E. già duplicati e pronti per essere immessi sul mercato illegale; già predisposte anche oltre 6.000 copertine di film di prima visione, compilation musicali e giochi per Play Station. 250 supporti erano, poi, già pronti per essere masterizzati.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.