Malesia: continua l’offensiva antipirateria

Rappresentanti del ministero del Commercio e de Consumo della Malesia hanno operato il sequestro di un certo numero di computer e di software piratato nel corso di un controllo effettuato a Kuala Lumpur presso una azienda operante nel campo dell’editoria.
Nei computer sono state trovate versioni piratate di programmi quali Adobe Acrobat 4.0, Adobe Illustrator 8.0, Adobe Pagemaker 6.5, Adobe Photoshop 5.0, Microsoft Windows 98, Microsoft Premium 2000, Microsoft Office97 Pro e Symantec Norton Anti-Virus 2000.
L’operazione è scattata a fronte di una segnalazione di un privato.
Il rischio per i colpevoli è pari a una sanzione pecuniaria di 10.000 RM o una reclusione fino a cinque anni.
Allo scopo di incentivare la collaborazione del pubblico nella lotta alla pirateria BSA ha corrisposto e corrisponderà della ricompense a coloro i quali segnaleranno la presenza o l’utilizzo di materiale piratato.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.