L’Ucraina prova ad arginare il fenomeno della pirateria

L’Ucraina, una delle maggiori produttrici di CD contraffatti, si sta impegnando per porre un freno al fenomeno, anche in considerazione delle sanzioni che il governo americano ha minacciato.
Il parlamento ucraino ha infatti approvato una prima stesura di un progetto normativo relativo alla protezione del copyright.
La decisione è successiva a quella americana di imporre delle sanzioni commerciali all’Ucraina.
A ciò si aggiunga la minaccia statunitense di opporsi all’entrata dell’ex repubblica sovietica nel WTO se non si porrà un freno al fenomeno della pirateria.
Ma non è ancora dato sapere se l’azione del parlamento ucraino sarà sufficiente a convincere gli Stati Uniti a eliminare le sanzioni che potrebbero portare all’Ucraina una perdita stimata attorno ai 470 milioni di dollari all’anno.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.