Listen4ever.com inacessibile: distribuiva files musicali protetti da copyright

Un gruppo di case discografiche si erano rivolte all’autorità giudiziaria allo scopo di imporre a quattro tra i maggiori provider Internet, di impedire agli americani l’accesso a un sito cinese che offriva migliaia di brani coperti da copyright in modo gratuito.
La richiesta era stata presentata dagli attori presso la Corte Federale Distrettuale degli Stati Uniti del Distretto Sud di New York.
E’ il primo caso nel quale le case discografiche, anziché agire direttamente contro il sito contenente il materiale piratato, hanno chiesto all’autorità giudiziaria di agire nei confronti delle società che gestiscono l’accesso a Internet, in base a quanto previsto dal DMCA.
La richiesta ha visto la decisa opposizione da parte di EFF che auspicava una azione diretta contro il sito localizzato in Cina, ma realizzato per il mercato americano, e non contro gli ISP.
L’oscuramento del sito in questione ha fatto sì che le case discografiche abbiano deciso di abbandonare l’azione legale lasciando però impregiudicato il proprio diritto a porre in essere nuove azioni qualora il sito in questione riapparisse on line.
La battaglia è solo rimandata’

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.