Home » News » Antipirateria » Le autorita’ ungheresi sbaragliano una organizzazione dedita alla pirateria audiovisiva online

Le autorita’ ungheresi sbaragliano una organizzazione dedita alla pirateria audiovisiva online

Pochi giorni fa le autorità ungheresi hanno fatto irruzione in diversi locali e hanno chiuso il datacenter contenente i server appartenenti a CiNEDUB, la più grande organizzazione ungherese dedita alla pirateria audiovisiva online.
Secondo alcune fonti le autorità avrebbero sequestrato 10 server con centinaia di terabyte di materiale pirata tra cui 6.000 partite, 5.000 film, 4.000 brani musicali e 500 software. La polizia ha anche trovato gli strumenti che hanno permesso la produzione in larga scala di materiale pirata, denaro contante, cocaina e un fucile da caccia. Due dei nove membri del gruppo sono stati arrestati.
CiNEDUB è presumibilmente responsabile di diversi camcording illegali. Le autorità ungheresi sostengono inoltre che il materiale pirata è stata venduto tramite sistemi di pagamento via SMS e bonifici bancari.
L’indagine ha preso spunto dalla denuncia presentata dalle principali majors di Hollywood, che hanno scoperto che alcuni film pirata provenivano dall’Ungheria, e hanno di conseguenza chiesto alle autorità locali di prendere provvedimenti
Quando il film “Una notte da leoni parte II” è apparso on line pochi giorni dopo la prima statunitense, la Warner Bros ha dichiarato che i loro film non sarebbero stati più distribuiti in Ungheria in coincidenza o nelle date vicine alla premiere negli Stati Uniti.
Il filmato dell’operazione di polizia è disponibile al seguente indirizzo:
http://www.youtube.com/watch’v=AYbFjV7-ppk

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.