La longa manus di MPAA raggiunge un provider italiano

L’organismo di rappresentanza della major di Hollywood Motion Picture Association of America ha inviato una diffida a una provider italiano accusato di ospitare un sito presso il quale è possibile effettuare operazioni di download illegale di alcuni film attualmente nelle sale cinematografiche.
La lettera di diffida contiene un invito a: disabilitare l’accesso al sito in oggetto, rimuovere il sito dal server, intraprendere le appropriate azioni legali nei confronti del proprietario (o chi ne fa le veci) del sito in questione conformemente alle “Condizioni di Servizio” e/o ai sensi dei legge, porre in essere tutte le ulteriori attività ed effettuare tutte le comunicazioni richieste dalla legge al prestatore di servizi telematici.
In realtà sembra che non di un vero e proprio sito si trattasse, ma semplicemente di una macchina sulla quale era stato installato il famoso software di condivisione eMule.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.