Importante operazione antipirateria negli Stati Uniti, in Europa e Australia

FBI ha dato il via nei giorni scorsi all’operazione denominata Site Down condotta anche in altri 11 Paesi allo scopo di smantellare un gruppo “warez”, dedito alla pirateria in Rete (il più famoso tra questi è Drink Or Die).
Gli agenti federali, infiltratisi nell’organizzazione, hanno infine tratto in arresto quattro individui, ma si attendono ulteriori sviluppi in considerazione del fatto che l’operazione non è ancora conclusa.
Arresti e perquisizioni sono stati effettuati dalle forze dell’ordine locali anche in Canada, Israele, Francia, Belgio, Danimarca, Olanda, Gran Bretagna, Germania, Portogallo e Australia.
Il Dipartimento della giustizia statunitense ha inoltre comunicato che l’operazione ha portato al sequestro di otto server di ‘riferimento’ per la diffusione illegale dei contenuti in Rete.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.