IFPI: un CD su tre è piratato

Secondo quanto riportato da IFPI (International Federation of the Phonographic Industry) sarebbero più di un miliardo i CD contraffatti e commercializzati lo scorso anno in ambito internazionale, generando un giro di affari pari a circa 4,5 miliardi di dollari.
Attualmente uno su tre CD venduti è una copia illegale e IFPI ha anche dichiarato che, durante lo scorso, anno il fenomeno è aumentato del 14%, soprattutto in dipendenza del fatto che è sempre più semplice ed economico realizzare dei centri per la duplicazione.
Brasile, Cina, Messico, Paraguay, Polonia, Russia, Spagna, Taiwan, Tailandia e Ucraina sono i Paesi nei quali il fenomeno risulta maggiormente sviluppato.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.
Precedente Pubblicato il decreto istitutivo delle sezioni specializzate in materia di proprietà intellettuale
Prossimo Un calo nello scambio illegale di file’
Exit mobile version