Home » News » Antipirateria » I grandi autori: fermiamo la pirateria digitale, difendiamo la libertà di fare cultura

I grandi autori: fermiamo la pirateria digitale, difendiamo la libertà di fare cultura

Da qualche giorno è online lo spot in cui il mondo della musica si schiera in difesa dei giovani autori. Franco Battiato, Caterina Caselli, Ludovico Einaudi, Mario Lavezzi, Mauro Pagani, Gino Paoli, Enrico Ruggeri, Ron e Roberto Vecchioni per la prima volta insieme contro la pirateria digitale in difesa dei giovani autori. Sarà online da oggi sul sito www.pro-music.it lo spot in cui alcuni tra gli artisti e produttori che hanno fatto grande la musica italiana si schierano contro il fenomeno che in pochi anni ha distrutto il mercato della musica, impedendo soprattutto di investire sul futuro e sui giovani autori.
Prodotto da FEM, Federazione Editori Musicali, il video è stato girato da Claudio Gallinella regista in esclusiva di Bedeschi Film, la casa di produzione che ha curato la realizzazione del filmato.
In una stanza buia, i volti in primo piano di Battiato, Caselli, Einaudi, Lavezzi, Pagani, Paoli, Ruggeri, Ron e Vecchioni, oltre a denunciare il danno arrecato all’intero settore soprattutto nei confronti dei giovani autori che oggi non trovano né spazi né aiuti per emergere e per far conoscere la propria arte, smentiscono anche il falso mito che fermare la pirateria digitale equivalga a censurare la rete. Nello spot viene denunciato anche il guadagno multimilionario che l’industria dell’illecito realizza grazie alla vendita di banner pubblicitari pubblicati sugli stessi siti che divulgano illegalmente i contenuti, senza pagare alcun diritto agli autori, ai produttori e agli editori dei contenuti.
Hanno aderito a questa iniziativa: CCI Confindustria Cultura Italia, FPM Federazione Antipirateria, FA Federazione degli Autori e la SIAE Società Italiana Autori e Editori.
Per visualizzare il video:
http://www.pro-music.it/voci-dal-mondo-della-musica/video/18-i-grandi-autori-fermiamo-la-pirateria-digitale-difendiamo-la-libert-di-fare-cultura

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.